Revisione periodica della caldaia: che cosa include

La revisione annuale della caldaia, resa obbligatoria dalla normativa vigente, prevede che il tecnico svolga diverse operazioni, come quelle elencate nel dettaglio nei paragrafi che seguono.

La sostituzione delle parti usurate

Il tecnico che interviene per la manutenzione ordinaria della caldaia verifica sempre quali sono le condizioni dei componenti interni dell’apparecchio. Quelli usurati e sottoposti a maggior lavoro sono immediatamente sostituiti prima che si rompano del tutto utilizzando solo ricambi originali. Questo servizio previene le rotture e i guasti durante la stagione in modo da evitare chiamate di emergenza per le riparazioni.

Il controllo della pressione

Perché la caldaia posso funzionare meglio è indispensabile che il tecnico controlli anche il livello della pressione. Questa deve essere regolata tra 1 e i 2 bar. Se la pressione fosse superiore inferiore, il tecnico procedere con lo sfiato dei termosifoni per eliminare eventuali bolle d’aria e vapore. Per riportare la personalità normale può anche essere necessario aprire l’apposito rubinetto nella parte sottostante della caldaia per far entrare nuova acqua nel circuito.

La pulizia della caldaia

Una delle operazioni più importanti della revisione annuale della caldaia è la pulizia. Il tecnico pulisce perbene tutti i componenti interni della caldaia al fine di rimuovere i residui di sporco prima che si incrostano e compromettano il funzionamento dell’intero sistema. Durante l’anno il processo di combustione genera della fuliggine e altre simili che vanno depositarsi sui componenti, assieme anche alla polvere. Per rimuovere lo sporco, Il tecnico può adoperare una piccola aspirapolvere e un pennello o degli stracci inumiditi per pulire bene anche le parti più difficile da raggiungere.

L’emissione delle certificazioni

Il tecnico della prima semplici situazioni che possono assicurare il corretto funzionamento del sistema. Per farlo ci sono utilizzare uno strumento che registra parametri quali la quantità di gas utilizzata, la quantità di calore prodotto, I fumi prodotti e anche lavoro temperatura. Sei dati rientrano nella normativa allora il tecnico rilascia la fortificazione.

Se desideri avere ulteriori approfondimenti, vai su www.assistenzacaldaieberettaroma.cloud