3 tipologie di impianti dentali

Possono esserci diverse tipologie di impianti dentali che si differenziano in base al quantitativo di denti che deve essere sostituito con le protesi artificiali realizzate con una speciale ceramica che riproduce lo smalto naturale dei denti affinché non si noti la differenza tra uno  e l’altro.

Sostituire un dente

Un impianto dentale può esser fatto per sostituire un dente solo. Se un dente viene estratto, magari perché eccessivamente cariato, non può essere lasciato un buco nell’arcata dentale ma è necessario sostituirlo. Oggi le moderne tecniche permettono di instarle un dente artificiale che diventa biocompatibile grazie all’uso di un perno in titanio che viene assorbito dell’osso della mandibola, o mascella, e dalla gengiva, andando così a rimpiazzare anche la radice dentale. Ciò permette di avere un dente stabile che non si muove, che non infiamma la gengiva e che non deve esser ancorato ad altri denti.

Realizzare un ponte

Le tecniche di implantologia dentale Milano rendono possibile rimpiazzare più denti. In questo caso si parla di ponte. La differenza sostanziale rispetto ai vecchi ponti e che questo moderno viene ancorato alla gengiva e all’osso con i perni in titanio. È una differenza no da poco dato che rende possibili diversi vantaggi; i denti artificiali non devono esser ancorati agli altri denti che così non ne vengono indeboliti o danneggiati. Inoltre, il ponte di ultima generazione non deve esser rimosso ogni volta dopo il pasto ma è sufficiente passare lo spazzolino come sui denti naturali per togliere eventuali residui di cibo e placca.

Sostituire l’intera arcata

Oggi è anche possibile sostituire l’intera arcata dentale grazie alle moderne tecniche di implantologia dentale Milano per avere un risultato davvero ottimo e soddisfacente. Basta con le solite vecchie dentiere che avevano un mucchi di difetti; gli impianti dentali per sostituire l’intera arcata vengono anch’essi impiantati nella gengiva e ancorati all’ossa tramite le viti in titanio affinché la dentatura sia stabile. Non occorre rimuovere la dentatura artificiale che vanta la durata di una vita.